Bergoglio e i suoi viaggi nel tempo

Ammetto che non lo sapevo.

Il 15 settembre, la chiesa festeggia la Beata Vergine Maria Addolorata.

Già, perché per la madonna sono necessarie ricorrenze plurime, legate ai vari momenti cruciali della sua vita: nascita, immacolata concezione, assunzione, ecc. Pare che solo il giorno delle nozze con Giuseppe sia ignoto, quantunque un tempo si propendesse per il 23 gennaio (e non chiedetemi perché).

Era il 15 settembre di tre anni fa, quando il papa colmava involontariamente questa mia gravissima lacuna cultural-teologica, arricchendo la mia mente e il mio spirito con questa preziosa perla di sapere cattolico.

Bergoglio, tuttavia, come spesso gli accade, in quell’occasione andò oltre, fino a tracimare avventurandosi in affermazioni pericolose e a dir poco discutibili. Nella fattispecie, egli asserì che Maria sapeva e “tutta la vita ha vissuto con l’anima trafitta”.

Difficile da credere, caro papa. Quando infatti lei e il marito persero di vista Gesù, dodicenne, ritrovandolo nel tempio a disquisire con i dottori della legge, e gli chiesero che cosa facesse là, il ragazzo rispose “devo occuparmi delle cose del padre mio” (e immaginiamo quanto sia rimasto male Giuseppe a quelle parole). Al che, dice il vangelo di Luca, Maria e Giuseppe “non compresero le sue parole”.

Ergo, nemmeno l’annunciazione era servita a far capire loro a quale fulgida carriera fosse destinato il figlio.

Poi, Bergoglio proseguì, ormai inarrestabile: “Seguiva Gesù, sentiva i commenti della gente” (immagine che pare avallare la proverbiale tendenza femminile a fare pettegolezzo).

E ancora: “Nel momento finale, era lì, in silenzio, sotto la croce guardando il Figlio. Forse ha sentito commenti del tipo: “Guarda, quella è la Madre di uno dei tre delinquenti”.

Eh, che brutta gente gli Ebrei! Non a caso li avete maltrattati per secoli, vero, papa?

Che poi, chi lo sa, un’attenta lettura dei vangeli induce proprio a ritenere che Gesù fosse un “delinquente”, anche se di natura un po’ particolare…ma questa è un’altra faccenda.

“In quel momento, Lei ci partorì tutti: partorì la Chiesa. ‘Donna’ – Le dice il Figlio – ‘ecco i tuoi figli’.

E no!!! Da non credere!!!

Il papa non conosce i vangeli, oppure bluffa!!!

Gesù non disse affatto “Donna, ecco i tuoi figli”, ma “Donna, ecco tuo figlio!”, riferito al discepolo amato, dicendo poi a costui “Ecco tua madre!” (al che pare che l’apostolo si sia rivolto a Maria esclamando “Piacere, Giovanni”!)

Forse, però…chissà…ha ragione il papa, che ha già dato prova di saperne più degli evangelisti, come quando anni fa rivelò al mondo che Maria stirava le camicie di Giuseppe e Gesù.

Deus ex machina.

Pontifex ex temporis machina.

Sempre sia lodato.

 

×





Share This
× Ciao, possiamo aiutarti?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: