Il fascio e la croce – Biagio Gamba

Viaggio nell’iconografia religiosa fascista

23,50 

Il fascio e la croce – Biagio Gamba

 

“…Ciò che la presente ricerca mira maggiormente a mettere in evidenza è il processo di “fascistizzazione” iconografica di immagini fino ad allora esclusive della religione cattolica. Come vedremo, il regime non provò neppure a eliminare soggetti e immagini, ma semplicemente si limitò a utilizzarli a scopo di propaganda, utilizzando per sé figure religiose che godevano di grande popolarità e, anzi, sfruttando quella stessa devozione. Così la Madonna del Soccorso diventa la Madonna del Manganello, protettrice dei fascisti; San Michele Arcangelo diventa protettore delle Camicie Nere, San Tarcisio dei Balilla e degli Avanguardisti; etc.”

“La “fascistizzazione” nell’ambito dell’iconografia cattolica non consistette dunque nella creazione di nuovi soggetti sacri: la sopra menzionata Madonna del Manganello – per citare il caso forse più eclatante – non fu creata dal nulla, ma, come accennato, altri non era se non la Madonna del Soccorso, già venerata dai devoti calabresi”.

“Rispondendo idealmente a chi ritiene che bisognerebbe distruggere quel che resta del regime fascista, in quanto ciò equivarrebbe a coltivarne in senso positivo la memoria, o peggio, a difenderne e diffonderne l’ideologia, ritengo che eliminare oggetti e/o in generale prodotti che in passato hanno celebrato quel regime liberticida e antidemocratico non servirebbe a cancellarlo dalla storia”.

 

Biagio Gamba

Biografia

Nato a Verbicaro il 21 agosto 1969, vive a Scalea. Avvocato, da oltre vent’anni coltiva la passione per il collezionismo delle immaginette religiose d’epoca, divenendo studioso esperto di filiconia. E’ iscritto al collegio dei periti italiani, nella categoria Antichità e belle arti.

Nel 2008 ha fondato e gestito per diversi anni il blog Collezionare santini.

Nel 2011 ha fondato con altri collezionisti HC Association, che tutt’ora è presente su Facebook, assieme alla sua pagina personale, all’indirizzo biagiogamba.it.

Nel 2013 ha fondato, con altri studiosi e cultori, l’Accademia dei Filiconici.

Nel corso degli anni, ha pubblicato libri sulla filiconia e scritto articoli per alcune riviste specifiche, come Il mondo dei santini, La gazzetta dell’antiquariato e CHARTA.

Collabora da diversi anni con il gruppo dell’Universitas Vivariensis.

×





Share This
× Ciao, possiamo aiutarti?