Non è amore – Valeria Giacometti

La violenza di genere fra psicologia, criminologia e diritto

20,50 

Non é amore – Valeria Giacometti

 

La violenza di genere attraversa la storia sin dagli albori. Lungi dall’essere fondata sul matriarcato – posto che dalle ricerche scientifiche nulla è emerso in proposito -, la società ha sempre relegato la donna a un ruolo secondario, confinandola fra le mura domestiche, decidendo chi debba sposare e a che età, privandola dei diritti più essenziali.

Dalla società profondamente misogina della Grecia antica, passando per la cultura del pater familias, fino a giungere alle spose-bambine dei giorni nostri, le donne sono sempre state oggetto di violenza in quanto donne.

L’epoca moderna ha visto il fiorire del femminismo e la conquista della parità dei diritti. Ma, viene da chiedersi, se ancora oggi nel 2020 leggiamo sui giornali la parola “femminicidio”, abbiamo davvero raggiunto la parità?

 

 

Valeria Giacometti

Biografia

Valeria Giacometti nasce a Luino (VA) il 12/02/1974. Terminati gli studi classici, nel 2001 consegue la laurea in Giurisprudenza con una tesi in procedura penale comparata.

 Iscritta all’ordine degli Avvocati di Ivrea dal 2008, è titolare di studio legale dall’anno successivo. Iscritta all’elenco dei difensori abilitati a svolgere le difese d’ufficio in materia penale, nonché inserita nell’elenco degli Avvocati ammessi al patrocinio a spese dello Stato in materia civile e penale. Si occupa di donne vittime di violenza, avendo conseguito nel Settembre 2018 la relativa specializzazione.

Cultrice di materie criminologiche, iscritta alla Camera di Commercio di Verona come perito esperto di tecniche di prevenzione del crimine. E’
mediatore civile presso l’organismo di mediazione forense presso l’Ordine degli
Avvocati di Ivrea (TO). Dall’Ottobre 2019 è membro della Società Italiana di Criminologia e abilitata al patrocinio davanti alla Suprema Corte di Cassazione dal Gennaio 2020

×





Share This
× Ciao, possiamo aiutarti?